Home / Recensioni / Album / Storia di una corsa – Lui sono io

Storia di una corsa – Lui sono io

È incredibile come suoni nuovi possano sembrare far parte della tradizione. Come siano familiari, riconoscibili, nostri. Ascoltando questo album ho subito pensato che avrei potuto ascoltarlo in qualsiasi epoca della nostra storia musicale italiana, specie se penso a De Andrè, o a Guccini, più che ai nuovi cantautori che tendono spesso a stupire troppo rovinando il senso chiuso nella semplicità, aperto e immenso della semplicità.
Confesso anche che i primi secondi di ascolto, quando è partita
Brutti sogni, con la sua prima frase, la voce di Federico Braschi mi ha un po’ stranita. Dire che sembra un mix tra la voce di Renga e quella di Antonacci, il tutto condito da una morbida erre moscia, può sembrare quasi offensivo, ma è così. Solo che il risultato invece di essere mostruoso risulta accattivante, piacevole, naturale. Una voce che associ ad un amico, ad uno che conosci, e che ti racconta storie a cui credi, credi sempre.
Questo duo di Santarcangelo di Romagna, composto da
Braschi, appunto, e Alberto Amati, ha una forte capacità di essere personale con strumenti originari più che originali, e ciò che ne risulta è una sfilza di dieci brani che sono, come si suol dire, uno più bello dell’altro, a ragion veduta.
Registrato al Countryside di Richmond, Virginia, con l’aiuto di
Jd Foster (già con Calexico, Vinicio Capossela, Marc Ribot) può innanzi tutto vantare un suono impeccabile, carico di sfumature meravigliose, che si scioglie su parole molto ben usate e onorate, cosa alquanto rara seppur data per scontata da molti.
Ho molto apprezzato in particolare i brani centrali, con il culmine nel brano che dà il nome al disco,
Storia di una corsa, lo zenit di questo piccolo mondo, di tutta la nostra immensa storia, in due ventenni che forse non hanno ascoltato tutto, ma hanno imparato molto.

Credits

Label: Brutture Moderne / Spigolo – 2013

Line-up: Federico Braschi: (voce, chitarra elettrica & acustica, dobro) – Alberto Amati (basso elettrico, acustico, cori)

Tracklist:

  1. Brutti sogni
  2. Un altro treno
  3. Via Stalingrado
  4. Rockstar
  5. Santa Monica
  6. Storia di una corsa
  7. Come quando
  8. 3 e 40
  9. Case
  10. Domani

Link: Sito Ufficiale, Facebook

 

Ti potrebbe interessare...

Guarino_rec

Io, Tu e le Altre – Francesco Guarino

Francesco Guarino è un cantautore italiano originario di Sassari ma da diversi anni ormai in …

Leave a Reply