Home / Recensioni / Album / Millions of burning flames – Sixty Miles Ahead

Millions of burning flames – Sixty Miles Ahead

Millions of burning flames è il primo album dei Sixty Miles Ahead, arriva a gennaio 2013 sotto l’egida della Antstreet Records.
Gruppo made in Milano: Sandro Casali (voce), Fulvio Carlini (Chitarra), Davide Bosio (Basso) e Luca Caserini (batteria). Quattro rockers autentici, con tanto metal ed hard rock nel cuore, nella voce e nelle corde.
Nel 2011 con l’EP Blanck Slate avevano già urlato al mondo le loro passioni e la loro attitudine: Polite Conversation, primo singolo ufficiale, arriva in programmazione anche su Rock TV.
Nel nuovo album le intuizioni che avevamo avuto si concretizzano e prendono forma in maniera ancora più marcata.
Ignition ci accoglie con un giro acustico di chitarra accompagnato da parole precise, leggere e quasi sussurrate. Non abbiamo scampo, siamo stati “contaminati”, dobbiamo proseguire. Vietato anche cullarsi troppo su quelle corde acustiche però: While luck is on our side, traccia numero due,  ti scuote e si schianta contro di te. Infection è potente, è piena e capace di riempire ogni angolo vuoto vicino a te. La voce, ruvida, poderosa, vintage, nel senso classic hard rock ed hair metal del termine, è protagonista. Gli assoli di chitarra rivelatori ed ipnotici. La titletrack si apre con un giro di basso capace di entrarti dritto dritto nello stomaco. Il sound è compatto, la chitarra, tra assoli e accompagnamenti, si alza come un muro, massiccia e definita. Le sessioni ritmiche articolate ed esplosive. La passione di milioni di fiamme è ardente, non ci sono dubbi, ed è trasmessa interamente al pezzo. Something to blame: ritmi complessi e divertenti, tra battere e levare, ci portano al cuore del brano con un chorus ruvidamente armonioso. Da ricordare.
Il metal e insieme il classic rock sono considerati generi forse un po’ difficili da ascoltare, quasi elitari, se mi concedete il termine: o ne abbiamo la passione o altrimenti ce ne stiamo alla larga, rifugiandoci in generi più semplici e rassicuranti. I Sixty Miles Ahead riescono a rendere fruibile il genere anche a chi non ne è abituato all’ascolto, mescolando elementi classici del metal, con sfumature più dolci e armoniose.
Provare per credere.

Credits

Label: Antstreet Records – 2013

Line-up: Sandro Casali (voce), Fulvio Carlini (chitarre), Davide Bosio (basso), Luca Caserini (batteria)

Tracklist:

  1. Ignition
  2. While luck is on our side
  3. Unfaithful confessions
  4. Infection
  5. Hit me, shoot me, stab me
  6. Millions of burning flames
  7. Not supposed to crawl
  8. Change our stars
  9. Split personalities
  10. Something to blame
  11. Cry, cry, baby
  12. Reach my destination
  13. Chances (acoustic version)

Links:Sito Ufficiale, Facebook

Millions of Burning Flames – Video

Ti potrebbe interessare...

Ex-Re-Album-Packshot-SMALL

S/T – Ex:Re

Flusso di coscienza del naturale processo di autoeliminazione. Come elaborare un lutto, processare la fine …

Leave a Reply