Home / Recensioni / EP/Self Released / Pugni nell’aria – Il Garage Ermetico

Pugni nell’aria – Il Garage Ermetico

Nascono come duo e dopo un cambio di line up che li ha trasformati in un quartetto, i bergamaschi Il Garage Ermetico hanno da qualche mese pubblicato l’EP Pugni nell’aria. Questo EP di quattro tracce è il seguito di Pinpilinpauxa, album del 2008 e rappresenta una svolta anche nello stile della band.
Diciassette minuti di rock, di chitarre elettriche e batteria. Suoni forti, dal risvolto quasi post-punk (Tra i resti dei resti, John Cassavetes) si alternano ad altri dal ritmo più leggero (La Classe Operaia va al Bolgia, Signora con cane). Partendo da una critica alla loro città, ad un certo tipo di politica, Il Garage Ermetico esprime concetti che sono facilmente estendibili a tutto il nostro bel paese: se è vero che “Questa mia città è come una bestemmia, che sale tra la nebbia e grida per pietà” (La Classe Operaia va al Bolgia) rimane sempre viva la voglia di rivalsa, di riscatto (“E poi disperso tra i resti dei resti del giorno distrutto, rimasto sospeso tra l’incubo e il sogno, cercando un finale migliore di quello già scritto“).
Pugni nell’aria è un EP che dimostra che il rock ha ancora qualcosa da dire, che si può fare “politica” anche senza grandi proclami. Aspettiamo con ansia un seguito.

Credits

Label: Fumaio Records – 2011

Line-up: Daniele Suardi (voce, chitarra folk) – Maurizio Bonfanti (basso, jazzèbello) – Riccardo Zamboni (chitarrine, elettricità) – Stefano Zenoni (percussioni, gadgets)

Tracklist:

  1. Tra i resti dei resti
  2. John Cassavetes
  3. La Classe Operaia va al Bolgia
  4. Signora con cane

Links:MySpace

Ti potrebbe interessare...

SAN113LP_12Dprint_

Niente di nuovo tranne te – Andrea Satta

A quasi dieci anni dall’ultima prova dei Têtes de Bois, Andrea Satta approda al suo …

Leave a Reply