Home / Recensioni / EP/Self Released / Your shape – Raven’s Nest

Your shape – Raven’s Nest

ravensnestNati come cover band dei Nirvana nel lontano 2002, i frusinati Raven’s Nest hanno prodotto un nuovo ep dal titolo Your Shape. Capire però quale sia la vera forma del suono della band non è impresa facile.
Le origini grunge sono evidenti, ma la nostalgia per gli anni 80-90′ ha lasciato il passo al crossover dei primi anni 2000. Echi di Korn, Deftones si sentono in tutti i brani, che strisciano rabbiosi tra sfuriate di piglio metal e cori più melodici.
Your shape è sicuramente il brano più riuscito in cui il ritornello è immediato, urlato (ma non troppo); tutto il brano è sostenuto da un ritmo serrato e da un suono potente ma curato, che va oltre al pestare sulla batteria e sfasciare le chitarre. Empty mind continua con la frenesia che trova pace solo nelle strofe, creando degli ottimi saliscendi di tensione, mentre la successiva Talking away your dream inserisce al suo interno un interessante passaggio ritmico, peccato che poi il ritornello non riesca ad essere incisivo perdendosi nell’aria. Il penultimo brano, Anxlety, parte sinuoso e si chiude con una bella ed intensa coda strumentale, ma nel mezzo la voce urlata e straziata è forse troppo violenta in un brano che poteva trovare nelle sfumature la sua preziosa peculiarità. L’ep si chiude con efficaci melodie vagamente orientaleggianti ed un canto talvolta acido che perde la propria magia nel ritornello (And happy birthday).
I Raven’s Nest sono una band dalle buone qualità tecniche e compositive, il canto sa essere coinvolgente ma pare che spesso ceda alla tentazione dello sfogo urlato che appiglia a tradizioni metal e grunge: se la band riuscirà a trovare a pieno la propria originale espressività, il prossimo disco potrebbe essere davvero qualcosa di sorprendente.

Credits

Label: Elevator Records/Fridge Italia – 2009

Line-up: Giovanni La Rosa (voce) – Andrea Fosco (chitarra) – Lorenzo Mastracci (basso) – Luigi Sardellitti (bass synth) – Fabrizio Auri (batteria)

Tracklist:

  1. Your shape
  2. Empty mind
  3. Talking away your dream
  4. Anxlety
  5. And happy birthday

Links:Sito Ufficiale,MySpace

Ti potrebbe interessare...

FONTAINES D.C AHD FINAL 3000x3000

A Hero’s Death – Fontaines D.C.

Solo il post-punk poteva raccontare questi tempi di pandemia. Bisogna saper suonare lo spleen di …

Leave a Reply