Home / Editoriali / CrossRoads / Storytellers – Bluvertigo

Storytellers – Bluvertigo

Confesso che di aver provato una strana sensazione nel ritrovarmi tra le mani un dvd dei Bluvertigo. Ormai mi ero quasi rassegnata a non vedere più Morgan, Andy, Livio e Sergio insieme su un palco, ma (fortunatamente) mi sono dovuta ricredere. Non ricordo come ho incontrato la musica dei Bluvertigo… probabilmente attraverso una mia compagna di scuola che mi fece la cassettina di Metallo Non Metallo… so solo che me ne sono innamorata, anche perché mi hanno fatto scoprire che anche i musicisti italiani avevano (e hanno) qualcosa da dire. Quella cassettina mi ha aperto un mondo e penso proprio che se non avessi incontrato la musica di Morgan & C. oggi non sarei qua a scrivere di quello che amo di più.

Le origini dei Bluvertigo vanno ricercate nell’hinterland milanese, dove nel 1991 Morgan e Andy formano una band, gli Smoking Cocks (dal cognome di Andy, Fumagalli). Il progetto non ha un gran successo, anche perché i due si accorgono presto che il nome è facilmente fraintendibile. E’ durante un concerto che Morgan incontra Sergio Carnevale. Entrerà a far parte del gruppo, che prenderà il nome di Golden Age pubblicando un cd. In seguito si aggiungerà loro anche Marco Pancaldi e così nasceranno i Bluvertigo. Pubblicano l’album Acidi e Basi e in seguito, nel 1996, Pancaldi viene sostituito da Livio Magnini, già fonico e produttore dei Bluvertigo. Arrivano altri due album: Metallo Non Metallo (1997) e Zero (1999). Nel 2001 partecipano a Sanremo col brano L’Assenzio e pubblicano una raccolta di successi, Pop Tools. Qui s’interrompe la storia dei Bluvertigo. In realtà non si ferma qui, assume semplicemente altre forme di vita. Morgan inizia una carriera solista pubblicando tre album: Canzoni Dell’Appartamento (2005), No Al Denaro, Non All’Amore Né Al Cielo (2005, rivisitazione dell’album di De Andrè del 1971) e Da A Ad A (2007). Nel 2008 partecipa come giudice al “talent show” di Rai2 X Factor. Andy dal 2002 gira i locali italiani con i suoi dj-set (con musica degli anni 80) in cui a volte espone anche i suoi quadri che si ispirano alla pop-art (che crea a Flu-on, un laboratorio situato presso un’ala di un’ex fabbrica tessile di Monza) e dal 2007 collabora al progetto musicale Rezophonic. Livio si dedica all’attività di produttore (collaborando anche con Giorgia), pubblica un album, On The Air (2004), con la band Jetlag e anche lui prende parte al progetto musicale Rezophonic. Sergio collabora ai diversi progetti soliti di Morgan e dal 2007 inizia a suonare con i Baustelle.
Tutto questo, condito da aneddoti divertenti e battute, ci viene raccontato dalla band nel dvd Storytellers, testimonianza della reunion del gruppo avvenuta sul palco di MTV il 7 aprile 2008. Paola Maugeri è al timone di questo evento in veste di intervistatrice e noi facciamo parte del pubblico dei grandi eventi. Tra una domanda e l’altra, assistiamo ad un live che tocca un po’ tutte le tappe della loro storia. Troviamo Complicità, Iodio, I Still Love You a ricordarci la A di Acidi E Basi, l’inizio della loro storia. Troppe Emozioni, Soprappensiero, Cieli Neri, Altre Forme Di Vita, So Low ci portano alla M, a Metallo Non Metallo. E siamo solo a metà dell’avventura-Bluvertigo. Sono = Sono, Zero, La Crisi (presentata in una versione acustica) e siamo arrivati alla Z, all’album Zero che ha chiuso la trilogia chimica. Troviamo anche L’Assenzio a completare il tutto. Mi fa un effetto strano ritrovare i Bluvertigo dopo un congelamento durato quasi sette anni, anche perché (almeno nel look) sono molto diversi da come me li ricordavo. Però la voglia di suonare e di divertirsi insieme c’è ancora, a dimostrazione che questa non è una rimpatriata a puro scopo pubblicitario. C’è anche il video di Fuori Dal Tempo, a ricordarci com’eravamo (e giuro che rivedere Morgan truccatissimo e con i capelli di un bel rosso acceso vale l’intero prezzo del dvd!).
Spesso queste reunion suonano più come un tentativo goffo di ri-attirare l’interesse del pubblico e si finisce per vedere sul palco solo una timida imitazione di band, ma in questo caso i Bluvertigo hanno dimostrato di essere pronti per tornare (anche perché alla fine non se n’erano mai andati del tutto). Hanno annunciato un album nuovo e un tour estivo. Bene, se questo era solo l’aperitivo mi sa proprio che ci aspetta un bel pranzetto succulento.

Ti potrebbe interessare...

intervista_theniro-nowhere_IMG1_201711

L’incredibile storia di un film musicale mai realizzato (non ancora): intervista a Davide Combusti (The Niro)

Abbiamo incontrato Davide Combusti in occasione del primo concerto del tour di Nowhere. All’Off di …

Leave a Reply