Home / Recensioni / Free Download / Rosso Sangue – Sikitikis

Rosso Sangue – Sikitikis

Notte buia e scura. Sei in un vicolo sporco di una città dispersa chissà dove. Come compagnia solo il latrare dei cani randagi e la luce spenta della luna. Un rumore! Scappa! Ecco una scena tipica dei migliori (o peggiori…) film polizieschi, ma per renderla perfetta manca una cosa: la colonna sonora. E così entrano in campo i SikitikiS, gruppo sardo che ha fatto delle riletture di temi di film noire-polizieschi italiani degli anni settanta un loro marchio di fabbrica.
Nati come CaniDaRapina, band hardcore sarda attiva fin dai primi anni ’90, le strade della musica hanno portato Jimi (basso) e Diablo (voce e fabbrica di suoni) ad aggregarsi con Reginald, batterista proveniente dal jazz orchestrale, e Zico, tastierista innamorato della psichedelia e del progressive. Nel 2000 nascono così i SikitikiS. Registrano il primo brano, Il modo migliore, in Casasonica che all’epoca era solo un semplice studio di registrazione, nulla più. Poi arrivano i primi riconoscimenti: la partecipazione all’Umbria Film Festival per l’omaggio a Elio Petri e Gianmaria Volonté, l’invito alla rassegna Lo sguardo ribelle al Teatro Ambra Jovinelli di Roma, proprio per commemorare la scomparsa di Volonté a dieci anni di distanza. Unico gruppo musicale invitato, i SikitikiS rivisitano i temi di Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, A ciascuno il suo, Todo modo e La classe operaia va in paradiso, su immagini montate dal critico cinematografico Mario Sesti. Al gruppo si unisce Nic, percussionista appassionato di jazz, ska, reggae e latin così, nel 2005, pubblicano il loro primo album, Fuga Dal Deserto Dei Tiki (che è anche la prima produzione dell’allora neonata Casasonica) e nel 2007, partendo proprio dall’esperienza al Teatro Ambra Jovinelli, nasce l’EP Rosso Sangue, scaricabile gratuitamente dal sito di Casasonica.
Il primo brano è l’inedito Rosso Sangue ed è anche l’unico pezzo cantato dell’intero EP. Un bel rock potente, quello a cui ci hanno abituato i SikitikiS, con la voce di Diablo che si fa spazio tra le percussioni e le tastiere (perché i SikitikiS sono un gruppo che non usa le chitarre, come tengono a specificare loro stessi!). Segue Indagine Su Un Cittadino Al Di Sopra Di Ogni Sospetto, dal film omonimo di Elio Petri del 1970. Il pezzo ormai è straconosciuto, ma i SikitikiS ce ne regalano una versione davvero ben fatta, con il ritmo incalzante delle percussioni a far da cornice alle tastiere e ai suoni che Diablo sa “fabbricare”. A Ciascuno Il Suo, tema del film del 1967 sempre della premiata ditta Petri-Volontè, presenta suoni più pomposi, più elaborati rispetto al brano precedente. Chiude l’EP la rilettura del tema del film del 1971 (sempre di Petri) La Classe Operaia Va In Paradiso: il brano è angosciante. Le percussioni martellano, rimbombano e gli effetti aggiunti la rendono quasi funerea e alienante.
I SikitikiS hanno dimostrato di saperci davvero fare con gli strumenti. La loro passione per un certo tipo di cinema li ha portati a divertirsi con queste rivisitazioni e noi, ascoltandole, ci divertiamo con loro.

Credits

Label: Casasonica – 2007

Line-up: Diablo/Alessandro Spedicati (voce e fabbrica di suoni) – Jimi/Gianmarco Diana (basso) – Reginald/Daniele Sulis (batteria) – Zico/Enrico Trudu (tastiere) – Nic/Nicola Pedroni (percussioni)

Tracklist:

  1. Rosso Sangue
  2. Indagine Su Un Cittadino Al Di Sopra Di Ogni Sospetto
  3. A Ciascuno Il Suo
  4. La Classe Operaia Va In Paradiso

Links:Sito Ufficiale,MySpace,free download EP

Rosso Sangue – Preview

Ti potrebbe interessare...

Ceramic Dog

Connection – Ceramic Dog

Ascoltando Battiato cantare di free jazz punk inglese ho sempre pensato che fosse un ossimoro, …

Leave a Reply