Home / Recensioni / EP/Self Released / Promo 2007 – Hesitant Ballad

Promo 2007 – Hesitant Ballad

A quanti di noi è capitato di imbracciare una chitarra intorno ad un fuoco, davanti ad un mare notturno? E quanti si sono trovati a cantare la voglia di vivere intensamente un‘estate che non finisse mai. Quelle notti di Nirvana, Soundgarden, Led Zeppelin, Bob Dylan e sigle di telefilm resteranno in un posto della nostra anima che mai nessuno ci ruberà. Chi è Hesitant Ballad? E’ uno di noi, un cantore della luna d’estate. E’ uno che scrive canzoni che vanno dal power pop alla Brendan Benson a ballate semiacustiche di alto impatto radiofonico come le cantava il Bon Jovi di Midnight in Chelsea.
Fermatevi ad ascoltare la ballata esitante che ci scorre dentro e che la società delle mancate opportunità mai cancellerà. Questa non è la recensione di un semplice EP. Questa è il racconto di un ritorno. La vita ha dei bivi e a volte è difficile riprendere strade perse. Nei primi anni novanta Napoli raccoglieva un manipolo di chitarristi emergenti dal sicuro avvenire che concretizzarono il loro talento in un famoso cd: Nuovamente. Tra quei chitarristi c’era il songwriter Stefano Esposito alias Hesitant Ballad. Un mancino dalla tecnica sopraffina. Quindi dopo dieci anni circa di lontananza dalle scene quella vena artistica, che non poteva scomparire, è riaffiorata in Stefano come un vento d’estate.
Questo promo è spaccato a metà come il giorno. La parte di luce del mattino e del pomeriggio è in ballate dal mood sognante e romantico con una spiccata attitudine all’inciso pop melodico di stampo americano come Seasons, Brush eyes, Walk Away, Happy e Lack of Love e la cover di Happy days. La forma canzone pop è esaltata alla perfezione e non ha remore verso salti melodici complessi da interpretare, soprattutto per un chitarrista che sta diventando cantante come si può notare nell’episodio italiano di Se ci sei (Walk away in italiano). Quindi arriva la sera attraverso i colori intensi di un tramonto in brani come Seal on my Soul e la perfetta impetuosa Australia. A mezzanotte con una originalissima elettro-acustic Smells Like Teen Zoombies (cover di Smells Like Teen Spirits, riarrangiata con l’ausilio di Vincent Carpentieri) si affoga in un mare di sana angoscia senza fine. Hesitant Ballad sta crescendo… il myspace scoppia di contatti…la gioia di cantare esitanti ballads dell’anima è solo all’inizio.

Credits

Label: Autoprodotto – 2007

Line-up: Stefano Esposito (chitarra e voce).

Tracklist:

  1. Australia
  2. Brush eyes
  3. Happy days
  4. Happy
  5. Lack of Love
  6. Seal on my Soul
  7. Seasons
  8. Se ci sei
  9. Walk Away
  10. Smells Like Teen Zoombies

Links: MySpace

Ti potrebbe interessare...

COVER_DISAMORE

(dis)amore – Perturbazione

Non è mai facile raccontare la parabola che disegna il mischiarsi il cuore, l’attimo e …

Leave a Reply