Home / Editoriali / Art, like knowledge, should be free to the world: Intervista a B. Rogers (Lost Children Net label)

Art, like knowledge, should be free to the world: Intervista a B. Rogers (Lost Children Net label)

Il web e la musica in formato digitale hanno profondamente cambiato il modo di produrre e promuovere un disco. Questo ha portato alla nascita delle cosiddette Net labels. La rivoluzione è già avvenuta e anche l’Italia sta muovendo i primi passi. Per approfondire l’argomento LostHighways ha intervistato Barry, l’artefice di Lost Children una delle più interessanti net label di post-rock britanniche attualmente presenti sul web.

Cos’è una net label?
Le net labels sono delle etichette musicali che distribuiscono le loro produzioni principalmente in formato digitale (es. MP3) in internet, attraverso anche alcune creazioni di CD-Rs. Tutto questo è generalmente fatto in maniera gratuita o solamente per coprire i costi dei CD-Rs. La musica e l’artwork è licenziata usando i Creative Commons license o licenze similari per incoraggiare la libera distribuzione e condivisione di una produzione al fine di raggiungere un pubblico più vasto possibile.

Ci puoi parlare del concetto di arte che avete voi della Lost Children? E’ fantastico il vostro slogan…
L’arte dovrebbe essere creata con emozione e passione e dovrebbe suscitare simili emozioni in chi entra in contatto con essa. Ognuno vedrà un pezzo di arte dalla propria prospettiva e cosi avrà una differente opinione. L’arte aiuta la gente ad attraversare la vita, con l’insegnamento, l’intrattenimento, la comprensione condivisa e con un altro numero infinito di modi. I libri, albums, dipinti, films… nessuna di queste fonti dovrebbero essere limitate solamente a chi è privilegiato economicamente. La condivisione della conoscenza ha fatto progressi in molti campi ed aiutato milioni di persone. Medicina, tecnologia, scienze, filosofia, anche Internet sono tutti stati sintomi di progresso raggiunto attraverso la libertà d’informazione e idee, sebbene alcune di esse siano state impedite e controllate dall’avidità. L’arte come pensiero totale ha la possibilità di ergersi libera. I libri si possono leggere gratis in librerie ed alcuni anche on-line. La stessa cosa può essere fatta per le arti grafiche come dipinti o sculture. Anche i film possono essere visti in canali TV. Ognuna di queste forme di informazione spinge milioni di appassionati di un rilevante pezzo d’arte e l’incoraggerà a spendere denaro per entrare in possesso di una copia originale di un libro o visitare un museo per vedere un capolavoro. Questo stesso concetto perché non può essere applicato alla musica? Distribuire gratis registrazioni e poi pagarle per vivere da vicino l’esperienza della forma originale dell’arte, come nei live dove la musica brilla di più. Noi supporteremo le band che ci piacciono e non saremmo portati a scaricare musica illegale. Molte band stanno producendo grandi capolavori che meritano di avere vita e di non essere rubati e di suonare davanti a milioni di persone. Senza nessuna illusione possiamo dire che questa non sarà una soluzione in penombra ma le net labels cresceranno in 10-15 anni e molte band sopravviveranno grazie a tour promozionali via net labels.
Questa è una mia breve risposta che spero sarà dibattito tra i vostri lettori.

Quale genere di musica produce la Lost Children? Rock strumentale… perché?
Per il momento distribuiamo musica strumentale e post-rock e qualcosa di elettronica e ambient. Comunque noi non abbiamo nessuna restrizione verso qualsiasi genere di musica se l’artista è felice di collaborare con noi, certamente il nostro obiettivo è quello di supportare le band che portano qualcosa di veramente nuovo ad un genere e non che semplicemente emulino i loro miti. Pensiamo che gli artisti che stanno cercando di innovare sono proprio nel vasto genere del post –rock strumentale.

Cosa ne pensi dei Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works license?
Le licenze Creative Commons sono essenziali nel mondo mobile della rete. Permettono la libera distribuzione di qualsiasi forma creativa in qualsiasi parte del mondo e nello stesso tempo di proteggerla da abusi. Per le produzioni musicali the Noncommerical-No Derivative version della licenza è un brillante modo di distribuire la tua musica nel mondo fornendo la possibilità alle persone di ascoltare ciò che hai prodotto. L’artista detiene tutti diritti dalla muscia all’artwork del CD e tutti possono scaricare e distribuire in qualsiasi forma quella musica senza profitto. La licenza previene da usi commerciali da parte di TV o Film senza esplicito permesso della band così preservando i diritti copyright tradizionali.

Quante band la Lost Children ha nel suo catalogo?
Abbiamo attualmente 14 band che hanno produzioni nella nostra label e abbiamo anche produzioni compilations di vari artisti selezionati insieme da The Silent Ballet Magazine.
Ecco una lista delle band che abbiamo distribuito fino ad oggi:

 

  • Loss of a Child – Complesso e stratificato post-rock (la prima prodotta e unica la mondo)
  • French Teen Idol – Piano-lead Electronic atmosphere, è una one-man band dall’Italia
  • Johnny Poindexter – shoegazing post-rock, è attualmente tra le migliori band inglesi del genere
  • Part Rocket – Instrumental post-rock, Canzoni lente con improvvise esplosioni sonore.
  • Sleepmakeswaves – post-rock band australiana ed ha uno stile epico del genere
  • Transit – instrumental rock band dal Belgio, harmonious guitar-lead songs.
  • Stellardrive – post-rock band francese che costruisce il suo rock su progressive e noise strumentale sta ricevendo grandi consensi di critica ovunque (n.d.r. Nella sezione Free download di LostHighways troverete una recensione sperimentale racconto ispirato al loro ultimo EP ERS-2 con ascolto integrato di un medley del EP stesso: link)
  • Time.Space.Repeat – Space rock/shoegaze sound.
  • Double Handsome Dragons – Alternative instrumental rock
  • Noise Room – instrumental post-metal dall’ Italia
  • Northvia – melodic instrumental post-rock dagli USA
  • Scissor Lock – post rock, una one-man band dall’Australia
  • Stray Borders – vocal lead alternative rock band dal Galles
  • Skyhaze – ambient experimental sounds, one man project
  • The Silent Ballet Compilations – Compilations di migliori artisti del genere post-rock

Quanti downloads avete contato fino ad’ora?
60.000 attraverso tutte le produzioni e il meccanismo del contatore ha perso colpi tante volte! I feedback positivi dei fans sono la maggiore soddisfazione.

Ci sono effetti positivi (date live) per le band che distribuite?
I principali effetti si hanno a livello di estensione dei confini di promozione della musica delle band a tutto il mondo. L’aspetto live non è ancora forte ma abbiamo sensibilizzato la gente a vedere band locali che non conoscevano. Poi le nostre produzioni di net label sono stati dei trampolini di lancio per le label indipendenti, vadi i From The Sky ed i Loss of Child.

Il vostro lavoro in cosa consiste? Include anche booking activity?
La nostra attviità attualmente è limitata alla promozione online via siti musicali, attraverso messageboards, lastfm, bollettini Myspace, recensioni su webzines, blogs che credono nelle nostre stesse idee. Poi ci stiamo allargando con i magazine universitari come Rock sound magazine. La nostra speranza con il tempo sarà anche di aiutare queste band con dei tour-shows promozionali ma attualmente è solo un sogno.

Grazie Barry!
Grazie mille a te.

Links

MySpace
Net label Site
Archive page per Free Download

Ti potrebbe interessare...

dibella_sansone

Oltre la distanza: intervista a Dario Sansone (Foja) e Francesco Di Bella (24 Grana)

Il lockdown causato dall’emergenza Covid-19 ha spinto due musicisti partenopei ad incontrasi a distanza per …

Leave a Reply